www.zambros.it

Certificato Google Adwords

Google Partners - Certification piccolo


01
May
2010
Ecco il perchè Iphone e Ipad sono senza flash PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Matteo Zambon   

flashSecondo il patron di Apple, la tecnologia di Adobe fa parte del passato. Sei le ragioni per cui non è adatto all'iPhone 4. Eccole:

Adobe Flash fa parte del passato. La sentenza di Steve Jobs nei confronti del suo storico partner (c'è stato un tempo in cui Apple deteneva anche il 20 per cento della software house) sa di definitivo. Doposettimane di polemiche e discussioni fra gli appassionati di iPhone per il mancato supporto alla tecnologia flash nel nuovo sistema operativo di Apple dedicato ad iPhone e iPad, il numero uno di Apple dà le sue motivazioni in una lettera aperta.

 

 

1. Flash, dice Jobs, è una piattaforma chiusa: tutti i prodotti basati su Flash sono proprietari, tutto ciò che concerne questa tecnologia è sotto il solo controllo di Adobe. È vero, prosegue il guru americano, anche la piattaforma di Apple è proprietaria ma "tutto ciò che riguarda il Web dovrebbe essere uno standard aperto". Così come lo sono javascript, CSS e Html5 scelti da Apple. La stessa casa della Mela ha creato soluzioni aperte, come ad esempio Webkit, il motore del browser di Safari e dei più diffusi browser nel mondo mobile (oltre all'iPhone lo usano i terminali Android, Nokia e presto anche i BlackBerry).

 

2. I video in tecnologia Flash sono disponibili anche in numerosi altri formati. Dire quindi, come ha fatto Adobe, che gli utenti di iPhone, iPod e iPad non possono navigare con completezza i siti Web perché il 75% dei video su Internet è in Flash non è esatto.

3. Flash non è sicuro, dice Jobs, ed è instabile. Tant'è vero che, prosegue il patron di Apple, Flash è il primo motivo di crash nei computer Apple. "Noi non vogliamo ridurre la sicurezza e la stabilità di iPhone, iPod e iPad".

4. La questione della batteria. Il supporto alla decodifica video in hardware, come avviene con i video nello standard H.264, è molto più conveniente in termini di autonomia di funzionamento. Un iPhone è in grado di visualizzare 10 ore di video codificato nello standard H.264 mentre solo 5 ore in Flash.

 

 

5. Flash è stato sviluppato per l'uso sui computer e quindi con il mouse. Un esempio sono i rollover dei siti web, che andrebbero completamente riscritti per adeguarsi al sistema touschreen dei dispositivi mobili di Apple.

6. La ragione più importante: al di là degli strumenti Web, Adobe spinge gli sviluppatori ad utilizzare Flash per la creazione di applicazioni destinate ai dispositivi Apple. Introdurre un software di terze parti per eseguire applicazioni su un determinato sistema operativo, dice Jobs, ha molte conseguenze negative fra cui il rallentamento nello sviluppo della piattaforma stessa. Inoltre gli sviluppatori rimangono per forza legati agli strumenti messi a disposizione da terze parti. Le conseguenze sono ancora peggiori, prosegue Jobs, quando tali tecnologie sono disponibili per più piattaforme (alcune features avanzate possono essere disponibili per alcune di esse ma non per tutte).

La conclusione di Jobs è, quindi, che Flash non è necessario ai dispositivi mobili di Apple. Con un consiglio finale: Adobe dovrebbe concentrarsi sullo sviluppo di tools per Html 5 invece di criticare Apple per la sua decisione di lasciarsi il passato (Flash) alle spalle.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

SimDice Tweet


Free Software

DadoPubblicato online il simulatore del lancio di dadi. La versione è flash cioè non salva i dati.
Prossimamente ci sarà una versione dove si potranno visualizzare tutti i tiri eseguiti!
L'applicazione si trova a questo link.


Twitter



P.IVA: 03864690239 - CF: ZMBMTT82A25A459W - Cell 338 8835425 - info@zambros.it