www.zambros.it

Certificato Google Adwords

Google Partners - Certification piccolo


05
May
2010
La guerra dei browser PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Matteo Zambon   

chrome2L'ultima versione Microsoft registra la maggior crescita di diffusione, ma la quota di mercato è quella dei tempi della "bolla". La concorrenza di Mozilla e Google. Il 'Ballot screen' imposto dalla Ue c'entra poco

 

 

I DATI diffusi da Net Applications, una società di data-analysis della Rete, parlano chiaro: Internet Explorer, il browser di Microsoft che ogni utente Windows trova già installato sul proprio computer all'acquisto, continua a perdere quote di mercato. E nel mese di Aprile 2010, pur essendo il programma per navigare più diffuso, registra una perdita dello 0.70% e per la prima volta scende sotto il 60% del totale degli utenti di browser, esattamente al 59.95. Insomma torna alle cifre del tempo della bolla della new economy, quando se la vedeva contro Netscape Navigator e quasi nessun altro.

 

Come se la passano i concorrenti? C'è chi vivacchia, chi sopravvive e chi brucia ogni aspettativa di crescita. Vale a dire nell'ordine Mozilla con Firefox e Apple con Safari, che crescono ma senza clamori. A seguire Opera,  e poi la vera sorpresa di Google Chrome. Un browser che dopo un inizio quieto, vede la sua diffusione aumentare più di tutti, sia sul fronte statunitense che europeo. Un 0.60% di crescita tra marzo e aprile 2010, che porta le quote di Chrome al 6.73%. A danno certamente di Explorer, ma anche rosicchiando utenti a Firefox.

Dati da interpretare. I numeri di Net Applications vanno però letti da più angolazioni. Mentre Firefox continua a crescere e Explorer nel complesso cede, vale la pena notare come gli utenti di Firefox (15.33% del totale esaminato) siano ancora numericamente inferiori a quelli di Explorer 6 (17.58%), la versione al momento più anziana del browser tra quelle utilizzabili oggi per un'esperienza di navigazione soddisfacente. Di fatto una versione obsoleta, che però è ancora diffusa. E in più, fa notare Microsoft, all'interno dell'universo Explorer, l'ultima versione 8 è il software di navigazione che acquista più nuovi utenti nel mese di aprile. 

 


Il Ballot Screen. È la recente introduzione dello schermo di installazione di altri browser, imposta a Microsoft dall'Unione Europea per bilanciare la posizione dominante dell'azienda nel campo dei browser, dato che ogni copia di Windows viene venduta con Explorer già pronto all'uso. Adesso è possibile scegliere attraverso un'apposita schermata quale deve essere il browser del pc che avete appena comprato, senza andarlo a cercare per la Rete ma proposto direttamente dal sistema operativo. Eppure questa apertura alla concorrenza non sembra aver influito più di tanto nelle scelte degli utenti: il calo di utenti di Explorer non ha visto picchi significativi, anzi, si è mantenuto decisamente costante negli ultimi tempi. Un elemento che fa pensare che l'incidenza del ballot screen non sia un elemento fondamentale. 

Chrome e Firefox. Gli utenti crescono per entrambi, ma Chrome ha la meglio. Si tratta in effetti di un programma molto efficiente, in grado di gestire una navigazione "pesante" in modo snello e, essendo realizzato da Google, interagisce al meglio con l'universo web creato dall'azienda. La recente introduzione delle estensioni, vero punto di forza del concorrente Firefox, ha poi eroso le quote di mercato di quest'ultimo e portato su Chrome utenti anche irriducibili della "volpe di fuoco". Firefox rimane però un browser irrinunciabile per chi utilizza il web quotidianamente, anche se l'interesse verso Internet Explorer 8 si dimostra in crescita. Naturalmente, nulla vieta di utilizzare questi browser sulla stessa macchina, contemporaneamente, per le funzioni che si ritengono più opportune. Alla fine, non è uno scontro tra immortali e non ne rimarrà mai uno solo. E a guadagnarci, per una volta, è l'utente.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

SimDice Tweet


Free Software

DadoPubblicato online il simulatore del lancio di dadi. La versione è flash cioè non salva i dati.
Prossimamente ci sarà una versione dove si potranno visualizzare tutti i tiri eseguiti!
L'applicazione si trova a questo link.


Twitter



P.IVA: 03864690239 - CF: ZMBMTT82A25A459W - Cell 338 8835425 - info@zambros.it